WebSeo
Gli esperti dell’ufficio nazionale di caccia e fauna hanno rinvenuto, in Corsica, una nuova...
WebSeo
2019-06-20 11:21:07
WebSeo logo

Blog


- Owner - Pubblicato il

Nuova specie di gatto scoperta in Corsica

  • photo

Gli esperti dell’ufficio nazionale di caccia e fauna hanno rinvenuto, in Corsica, una nuova specie di gatto. Si tratta di una sorta di incrocio tra un felino domestico e una volpe, lungo circa 90cm e dotato di baffi molto corti, orecchie larghe e denti pronunciati. Altre caratteristiche fisiche includono strisce sulle zampe anteriori, coda ad anello che termina con una punta nera e soffice, e un pelo setoso che funge da repellente naturale per le pulci e altri parassiti.

"Riteniamo che sia una specie naturale selvaggia già conosciuta ma non identificata scientificamente perché poco appariscente e attivo solo di notte", ha detto all'AFP il capo tecnico ambientale dell'ufficio nazionale della caccia e della fauna selvatica, Pierre Benedetti. I ricercatori hanno studiato la volpe selvatica, nota come "Ghjattu volpe" in Corsica, per circa dieci anni.

All'inizio, il felino era considerato un mito. "Di generazione in generazione, hanno raccontato storie di come i gatti delle foreste avrebbero attaccato le mammelle delle loro pecore e capre", ha detto l'agente di campo ONCFS Carlu-Antone Cecchini. Uno degli animali è stato finalmente catturato all'interno di un pollaio nel 2008. Da allora, i ranger dell'ONCFS sono riusciti a catturare un totale di 12 gatti tra i 16 visti nell'area. (I ranger catturano i felini usando metodi non violenti e li rilasciano dopo le dovute ispezioni).

Per quanto riguarda la provenienza di questi grandi felini, Benedetti ha una teoria secondo cui i gatti sarebbero stati portati sull'isola circa 6.500 anni prima di Cristo. "Se l'ipotesi è vera, le sue origini sono mediorientali", ha detto Benedetti.

Postato in: Generale

ARTICOLI CORRELATI