WebSeo
Il caldo estivo si annuncia già per quella che sarà un’estate torrida. Questo costituisce un...
WebSeo
2019-07-17 19:43:37
WebSeo logo

Blog


- Owner - Pubblicato il

Il Cane e il Caldo estivo!

CONSIGLI PRATICI

  • photo

Il caldo estivo si annuncia già per quella che sarà un’estate torrida. Questo costituisce un problema anche per

gli amici animali, incolpevoli vittime dei cambiamenti climatici causati dall’uomo.

Per il benessere dei nostri cani dobbiamo tenere presenti alcune regole importanti per la salute e

il benessere nella stagione estiva.

“Spesso il caldo, soprattutto quando è improvviso, può determinare uno stato di disagio nei nostri 

compagni a quattro zampe”. 

“Durante i periodi di afa è possibile integrare la ciotola del nostro amico con delle erbe stimolanti,

il rosmarino”.

Il rosmarino, un arbusto semplice, dalle meravigliose proprietà, che può essere aggiunto sotto forma di decotto

direttamente nella ciotola. 

Per prepararlo possiamo usare circa 4 grammi di pianta fresca per ogni 250 cc di acqua, da lasciar bollire 5 minuti.

Il decotto al rosmarino può essere somministrato aggiungendolo direttamente al pasto una volta al giorno

(10 cc per ogni 5 chilogrammi di peso del cane)”.

Il rosmarino aiuta il cane – specialmente se anziano – a ritrovare la tonicità, depurando al tempo

stesso il fegato. Due meravigliosi effetti, in uno.

Attenzione al colpo di calore e alle scottature! È importante parlare di colpo di calore, 

patologia che spesso in estate può diventare mortale. Mai lasciare il cane o altri animali in estate chiusi

in automobile sotto il sole o senza una adeguata ventilazione.Se si dovesse notare un animale chiuso

all’interno di un’automobile è bene prestare attenzione ai sintomi di un colpo di calore (problemi di respirazione,

spossatezza generalizzata).

In una nota diramata l’Ente nazionale protezione animali (Enpa) ricorda che in questi casi un intervento

immediato può salvare la vita dell’animale.

Se non si riuscisse a rintracciare il proprietario dell’automobile, è necessario chiamare subito

le forze dell’ordine. Fino al loro arrivo, è importante creare ombra sistemando per esempio alcuni giornali

sul parabrezza e, nel caso in cui i finestrini non dovessero essere completamente chiusi, versare dell’acqua

all’interno per bagnare l’animale o farlo bere.In casi estremi è accaduto che cittadini abbiano rotto

il finestrino dell’automobile per soccorrere il quattrozampe ed evitargli una morte certa.

In queste circostanze l’Enpa ricorda che, considerando prevalente la salvezza dell’animale, viene

offerto dall’organizzazione un sostegno legale.

Se poi il cane viaggia in auto non dimentichiamo l’aria condizionata o il finestrino aperto in modo

da indurre una buona ventilazione. 

A ogni modo, in caso di ipertermia (la pelle scotta, l’animale barcolla o ha difficoltà a respirare),

è necessario abbassargli la temperatura bagnandolo con acqua fresca e applicando nell’interno coscia

i siberini: sono i contenitori quadrati che contengono acqua ghiacciata e che vengono usati per tenere bassa

la temperature dei frigoriferi portatili coperti con una busta o con del tessuto per evitare di ferire

la pelle del quattrozampe. Col caldo, comunque, è meglio non costringere i cani a sforzi eccessivi. 

Assolutamente da evitare le passeggiate nelle ore più calde della giornata: oltre al colpo di calore,

l’animale può scottarsi le zampe sull’asfalto arroventato. È consigliabile portare con sé una bottiglietta di 

acqua e una ciotola per farlo bere in caso di bisogno.Anche i cani sono soggetti alle scottature solari. 

Che fare, allora? 

Semplicemente cercare di tenere il cane a riposo per evitare che il guaio si aggravi e poi ricorrere

all’aiuto del veterinario se il problema non si risolve nell’arco di ventiquattr’ore.

Postato in: Generale

ARTICOLI CORRELATI